Pluviservice - Linee Vita - Dispositivi anticaduta - Articoli per lattoneria


Vai ai contenuti

Securope - Sistemi anticaduta - Linee Vita

Linee Vita > SecuRope


Secu

Linea vita


Rope

Orizzontale

1 Presentazione

La linea vita SecuRope (Fune di Sicurezza) viene montata in modo permanente su di un immobile o qualsiasi altra struttura che necessiti nel tempo di opere di manutenzione da parte di personale esposto al rischio di caduta. La linea vita SecuRope integra due dispositivi indipendenti l’uno dall’altro per l’assorbimento dell’energia, i quali sono incorporato negli ancoraggi terminali ed intermedi, cosa che consente l’installazione della linea anche su strutture relativamente fragili.
La linea vita SecuRope è omologata per la protezione da una a quattro persone agganciate contemporaneamente alla stessa linea; la distanza tra due ancoraggi consecutivi è massimo di 12 metri
e la forza trasmessa agli ancoraggi terminali è compresa tra 7 e 15 KN a seconda della configurazione dell’installazione e del numero di persone connesse alla linea.
La linea vita SecuRope (Fune di Sicurezza) viene montata in modo permanente su di un immobile o qualsiasi altra struttura che necessiti nel tempo di pere di manutenzione da parte di personale esposto al rischio di caduta. La linea vita SecuRope integra due dispositivi indipendenti l’uno dall’altro per l’assorbimento dell’energia, i quali sono incorporato negli ancoraggi terminali ed intermedi, cosa che consente l’installazione della linea anche su strutture relativamente fragili.
La linea vita SecuRope è omologata per la protezione da una a quattro persone agganciate contemporaneamente alla stessa linea; la distanza tra due ancoraggi consecutivi è massimo di 12 metri e la forza trasmessa agli ancoraggi terminali è compresa tra 7 e 15 KN a seconda della configurazione dell’installazione e del numero di persone connesse alla linea.

SeuRope in servizio

2 Descrizione delle parti componenti

La linea vita SecuRope è costituita
dalla seguenti parti componenti :
-Il punto di ancoraggio mobile chiamato navetta
-Il cavo
-Gli ancoraggi intermedi
-I due ancoraggi terminali
-Assorbitore d’energia

Visione d'insieme della linea Securope

2 . 1 Navetta

L‘utilizzatore è dotato della propria imbracatura e cordino di sicurezza ed è costantemente connesso alla linea vita tramite una navetta. La navetta si sposta sulla linea e oltrepassa gli elementi intermedi senza che l’utilizzatore debba mai disconnettersi dal sistema anticaduta La navetta viene installata direttamente sul cavo e si sgancia solamente al termine dei lavori, La navetta è costituita da un corpo e da un dispositivo di chiusura a chiavistello. Dal momento in cui l’utilizzatore si connette alla navetta con un moschettone automatico, fornito da Fall Protec, la navetta è agganciata in modo sicuro al cavo poiché il moschettone impedisce l‘apertura del chiavistello così che il carrello non possa disconnettersi accidentalmente dal cavo. L‘utilizzatore per sganciarsi dovrà prima togliere il moschettone e successivamente disconnettere la navetta dal cavo.

Cursore avvitato e svitato

2 . 2 La fune

Il cavo, grazie alla resistenza pari a 52 KN, alla sufficiente rigidità e alla resistenza alla corrosione, è ndicato per l’utilizzo in sistemi di sicurezza. La fune è in acciaio inox, per questo è adatta sia per le applicazioni da effettuarsi all’esterno degli sia per le applicazioni da effettuarsi all’interno.
La fune è continua da un punto di ancoraggio terminale all’altro e include le varie corde. Per le linee vita di notevole estensione, due lunghezze possono all’occorrenza essere congiunte unendo i due capi grazie ad un anello speciale aggraffato che unisce le due estremità. La fune è messa sotto tensione in fase di assemblaggio grazie ad un utensile specifico fornito da Fallprotec. Se la linea è dritta, è sufficiente mettere sotto tensione uno dei due dispositivi di ancoraggio. Viceversa, se la linea comprende numerose corde, è necessario esercitare una tensione sulla lunghezza che separa due corde.
Il cavo viene installato in posizione orizzontale e può sopportare una pendenza massima di 15 gradi.


2 . 3 Sistema di ancoraggio intermedio

Gli ancoraggi intermedi sono disposti a intervalli regolari lungo la linea vita al fine di mantenere la fune in tensione ed evitare una flessione troppo elevata della fune in caso di caduta dell’utilizzatore. I test per l’omologazione sono stati effettuati mantenendo una distanza massima di 12 metri tra gli elementi.
Il punto di ancoraggio intermedio comprende due parti, la guida della fune e la base. La giuda viene montata in cantiere sulla base e viene posizionata sul sito in funzione della configurazione della linea.
L’installazione della linea di protezione Fune di Sicurezza può seguire tre diverse configurazioni: al suolo, a muro e a soffitto. La posizione della guida della fune in funzione delle tre configurazioni assicura un facile passaggio del cursore sul punto di ancoraggio intermedio.


Ancoraggio a muro
Ancoraggio a terra
Ancoraggio a soffitto

2 . 4 Cursore

Una curva viene a formarsi manualmente tra due punti di ancoraggio intermedi, essendo la fune sufficientemente rigida da poter essere incurvata seguendo un raggio di dimensione compresa tra 300 e 400 mm. La curva viene mantenuta in tensione grazie a due anelli di dimensioni ridotte poste ai lati della corda.
Questi anelli presentano una particolare resistenza allo scivolamento dell’ordine di 3 KN mentre le viti di pressione hanno una resistenza di 0,7 KN; per le linee di scarsa lunghezza (30 metri) sono sufficienti le viti di pressione.


Curva a terra tenuta dala fune trameite anelli

2 . 5 Elemento terminale
Un elemento terminale viene installato su ciascuna estremità della linea. La fune è fissata all’elemento finale grazie a un anello aggraffato sulla fune, il quale fa sì che il sistema non si possa scindere una volta terminata l’installazione della linea.
Sono disponibili due tipi di anelli da montare sull’estremità della fune: -Un anello cilindrico installato dietro l’elemento finale . -Un anello filettato montato anteriormente all’elemento finale che consente alla fune di tendersi nuovamente dopo una caduta.
Non va installato alcun tenditore poiché la messa in tensione della linea avviene in fase di montaggio. Dopo una caduta la rimessa in tensione della linea avviene tramite l’anello filettato.
E’ consigliabile montare un anello cilindrico ed un anello filettato su ogni linea.
Il fissaggio dell’elemento terminale al supporto si effettua con due viti M12 e alla struttura con resina chimica e barre filettate inox M12 mantenendo un interasse di 100 mm.

Per le linee aventi lunghezza inferiore ai 20 metri, è necessario prevedere l’installazione di un assorbitore di energia che limita la forza trasmessa alla struttura portante. Nel caso in cui la linea di protezione debba essere montata su di una struttura particolarmente fragile (coperture metalliche), è consigliabile montare l’assorbitore di energia in modo sistematico.

2 . 6 Cartello segnaletico

Un cartello di segnalazione viene solitamente installata nelle prossimità dell’accesso sulla linea sono elencate le seguenti indicazioni :
-il numero massimo di utilizzatori
-la necessità per l’utilizzatore di indossare un’imbracatura anticaduta e di attaccarsi ad una corda dotata di assorbitore di energia;
-la data di messa in servizio.

3. Fissaggio della linea alla struttura portante
La linea vita SecuRope verrà installata su di una struttura portante capace di resistere agli sforzi generati dalla caduta da una o più persone.
Gli ancoraggi vengono fissati direttamente o con l‘ausilio di un di un supporto alla struttura, sia per i profilati metallici che per i rivestimenti in cemento.

Sui rivestimenti aventi elementi in acciaio, un supporto metallico viene interposto tra gli elementi e la lamiera di copertura; il fissaggio del supporto alla lamiera è realizzato con delle viti auto-filettatrici e un dispositivo di giunzione ermetico (sistema Astron Building).

Sui rivestimenti metallici dai margini rialzati o del tipo Kliplock, Kalzip, Riverclack, ecco il supporto

4. Specifiche dei componenti

Gli ancoraggi terminali e intermedi sono realizzati in acciaio inossidabile AISI 316 L fuso, hanno un determinato numero di serie e sono sottoposti a controlli dimensionali e visuali.


5. Omologazione

La linea vita SecuRope è stata omologata dall’organismo ufficiale incaricato – APAVE Sud Europa – conformemente alla normativa di sicurezza EN 795 classe C.
I principali parametri valutati durante la fase di test sono i seguenti :
-Numero di persone sulla linea: 4
- Distanza massima tra gli elementi di ancoraggio: 12 metri
- Prova di curvatura: 90 gradi
- Configurazione a muro, a terra e a soffitto
- Verifica del software utilizzato per il calcolo
- Nessuna deformazione permanente delle parti


Home Page | Linee Vita | Articoli lattoneria | Lavori in quota | Eventi e News | come raggiungerci | contattaci | Mappa del sito


Via A.Ponzetti- Morengo-24050- (BG)-tel.0363/958313 - fax 0363/959301 P.I. 03328200161 | info@pluviservice.com

Torna ai contenuti | Torna al menu