Pluviservice - Linee Vita - Dispositivi anticaduta - Articoli per lattoneria


Vai ai contenuti

Squadre di lavoro - Normativa Linee Vita - en 795

Linee Vita > Normativa

8. SQUADRE DI LAVORO

8.1 Composizione

La squadra deve includere almeno due persone: il preposto e loperatore.
Il preposto deve sorvegliare l
esecuzione delle operazioni di accesso, posizionamento e uscita delloperatore ed essere disponibile per qualsiasi operazione ulteriore che riguardi il lavoro con funi, compresa lorganizzazione e la direzione delle manovre di emergenza previste in base alla valutazione dei rischi.
Il preposto ha il compito di controllare costantemente gli operatori e, nel caso di tecnica con fune di sicurezza scorrevole, di manovrare la fune di sicurezza, assecondando i movimenti dell
operatore collegato alle funi.
In caso di necessità deve essere in grado di intervenire, da solo o coordinando la collaborazione di altri operatori presenti, in aiuto dell
operatore in difficoltà e di effettuare le eventuali manovre di emergenza e allertamento del soccorso.
Le operazioni di supporto al lavoro, che non riguardano le tecniche di accesso e posizionamento con funi, quali per esempio l
impastatura di malta, il mescolamento di vernici, ecc., non devono distrarre lassistente dalla sua funzione principale.
L
operatore è la persona che svolge materialmente il lavoro con funi e deve essere formato ad eseguire le tecniche di accesso, posizionamento e uscita tramite funi, come pure le manovre di emergenza previste, sotto la guida di un assistente.
In caso di più operatori che lavorano su funi contemporaneamente, nell
ambito della stessa squadra, deve essere stabilito, in base alla valutazione dei rischi, il numero dei preposti necessari ad assicurare efficacemente la sicurezza degli operatori.

8.2 Sistemi di comunicazione

La comunicazione tra preposto e operatore (comunicazione verbale) deve avvenire nel rispetto delle modalità descritte nel D.Lgs. 493/96 concernente le prescrizioni minime per la segnaletica di sicurezza e/o salute sul luogo di lavoro.
Solitamente il sistema più diffuso è quello della
comunicazione verbale (Allegato VIII - D.Lgs. 493/96).
Qualora l
operatore non risultasse a portata di voce, si dovrà fare uso di radio portatili o altri idonei sistemi di comunicazione che, pertanto, diventano dispositivi essenziali a garantire la sicurezza delle operazioni.
I sistemi di comunicazione adottati devono essere tali da non costituire impedimento o fonte di pericolo per l
operatore.

8.3 Evacuazione dal luogo di lavoro

Le squadre di lavoro devono essere preparate ad evacuare il luogo di lavoro in modo autonomo nel più breve tempo possibile, senza dover attendere aiuto esterno.
La procedura di evacuazione deve essere prevista nella valutazione dei rischi.
L
evacuazione può essere resa necessaria da varie circostanze, tra cui il sopraggiungere di avverse condizioni meteorologiche.

Home Page | Linee Vita | Articoli lattoneria | Lavori in quota | Eventi e News | come raggiungerci | contattaci | Mappa del sito


Via A.Ponzetti- Morengo-24050- (BG)-tel.0363/958313 - fax 0363/959301 P.I. 03328200161 | info@pluviservice.com

Torna ai contenuti | Torna al menu